Diving

Le immersioni nel mare di Scilla sono belle ed affascinanti. Il segreto risiede nella peculiarità del luogo che ha contribuito nei secoli alla nascita di miti e leggende. 
Posta all'imbocco dello stretto di Messina, è percorso da correnti, anche elevate, che si alternano ogni sei ore. L'orografia dei fondali con alternanza di rocce e sabbie, la frequente variazione delle correnti, le temperature miti, la risalita dagli abissi, grazie a salti di livello tra il mar ionio ed il tirreno, di molti nutrienti ha contribuito a creare in questo tratto di mare una biodiversità animale e di piante veramente eccezionale. 
A pochi metri del B&B  lo Scilla Diving Center vi accompagnerà alla scoperta di questo mondo favoloso.
ph Diving Center Scilla



Proprio di fronte a Chianalea si trova una vasta prateria di poseidonea con alternanza di grossi speroni rocciosi che considerata la profondità massima di circa 10 metri è osservabile anche in snorkeling. Vi raccomandiamo di attenervi sempre alle norme di sicurezza utilizzando il pallone di segnalazione, se non l'avete con voi al B&B c'è ne uno a vostra disposizione.



Numerosi e famosi come tra le più belle immersioni del mediterraneo i siti di immerssione:
ph Diving Center Scilla
ph Diving Center Scilla
Proprio di fronte al Castello La montagna, detto anche il Dente di cane, un monolite di roccia che si eleva dalla sabbia bianca da una profondità di circa 50 metri sino a 30 metrri dalla superficie. Un esplosione di colore nel profondità del blu: interamente tappezzata da gorgonie gialle e rosse

ph Diving Center Scilla
anthias, alghe rosse e cerianti secolari. Circondata da nuvole di piccoli pesci, sino a qualche anno addietro non era difficile incontrare grosse cernie. Questo sito è raggiungibile sia da terra che con l'appoggio di un gommone. Bisogna assolutamente appoggiarsi a guide esperte che conoscono l'alternanza delle correnti, sfruttando "la stanca".
Come ben sapete un filmato non può farvi rivivere le emozioni di una vera immersione intanto provate a sognare: il video è realizzato da Saverio Trunfio e Francesco Turano


Altra immersioni molto belle sono  quelle della secca della Mpaddata e di cento Cipolle, così i pescatori locali chiamano lo scorfano rosso. Queste più lontane da riva, sono raggiungibili solo con l'ausilio di un gommone di appoggio. Sono immersioni abbastanza tecniche non adatte a principianti. 

Un altra immersione molto impegnativa ma che vi permetterà di conoscere le praterie di corallo nero è quella della Secca dei Francesi ;